Just a Piece of My Soul

music

Avrei potuto chiamare questo intervento in tanti modi…a dire il vero, oggi pomeriggio lo avevo scritto in maniera molto diversa, ma WordPress ha gentilmente deciso di mandare in crash il sistema e tutto quello che ho scritto è andato perduto. Ma non importa.

Ho passato le ultime 24 ore – anzi forse 48 – lontana da “rapporti umani” penso che tutti abbiano prima o poi un momento in cui il dolore e l’angoscia sono troppo forti, troppo pesanti da sopportare e la mente grida per una via di fuga. Non è per cattiveria, ma in questi momenti, anche solo parlare e spiegare a chi ti sta vicino cosa ti passa per la testa fa troppo male, ed è una cosa che vuoi solo evitare. E allora che fai? O fingi di stare bene e continui a comportarti come se niente fosse, o te ne tiri fuori, implorando chi ti vuole bene di non chiedere spiegazioni.  La mia strada? Entrambe…Giovedì ho ignorato più che potevo, ma ieri non ci sono riuscita…sapevo che sarebbe stato impossibile e così ho chiesto di essere lasciata in pace.

Sapevo che l’unica cosa che potevo fare era mettere le cuffie e affidarmi a lui…lui che da anni ormai è un compagno fedele e assolutamente insostituibile, mi legge dentro e la sintonia che c’è fra noi è qualcosa che non posso negare. Ci sono cose nella vita che “accadono per caso” e sono perfettamente d’accordo, ma dopo anni che continua a capitare… dopo centinaia di occasioni in cui ti sorprendi così tanto che ti manca il fiato. No, mi dispiace non è più una coincidenza.

E’ un pezzo della mia anima, perchè mi da esattamente ciò di cui ho bisogno, nel momento in cui ne ho bisogno. Tutti i meravigliori artisti che ascolto, contribuiscono con le loro canzoni a rendere stupenda la mia vita e ad aiutarmi quando sto male, ma alla fine è lui che sapientemente le sceglie una ad una, sistemandole in fila in un abbraccio che mi avvolge totalmente, facendomi sentire al sicuro e protetta grazie alle band che scrivono le canzoni che adoro.

Eccolo il mio piccolo salvavita personale, non è bellissimo? 8giga di musica…e lui sceglie sempre la canzone adatta in quel momento, io penso “Ehi, mi andrebbe di ascoltare questo” e puff… ecco che lui la mette in fila… anche oggi, quante probabilità c’erano che mettesse proprio la canzone che in macchina avevo dovuto spegnere perchè ero arrivata, nonostante mi piangesse il cuore a farlo? Io non lo so, forse qualche genio della matematica ha una spiegazione logica, per me è solo simbiosi totale. Lui è parte di me, non mi tradirà mai e non mi chiederà mai perchè. Mi ha salvato l’umore,la giornata e forse il fine settimana…non potrei mai separarmi da lui.

Anche questa canzone, me l’ha proposta l’altro ieri, probabilmente per trascinarmi fuori dal baratro in cui mi stavo ficcando. La ripropongoo qui perchè è una specie di autodedica che faccio a me stessa, ed è un’altra dimostrazione di quanto questa donna riesca ad entrare nell’animo mio e di tutte le altre persone che come me provano sensazioni uniche quando la ascoltano. Ancora una volta, posso solo ringraziare di avere loro a sostenermi e di avere il mio piccolo Ipod che da loro modo di trovarmi e aiutarmi.

Ho fatto del mio meglio per soddisfarti,

ma il mio meglio non era mai abbastanza,

in qualche modo sei solo capace di vedere tutto quello che non sono.

Ti sei mai guardato indietro?

Non sei spaventato dai pezzi che troveresti?

Io ti ho deluso, ma credimi

Anche tu hai deluso me.”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...