We Won’t Forgive

Restare indifferenti. Di solito ci proviamo…tutti. Il dolore non piace a nessuno, ma ci sono alcune storie che proprio non possono lasciarti indifferente.

Tutta l’italia piange la ragazzina uccisa dallo zio, Facebook è pieno di link e commenti di persone rivoltate da questo schifo. Nessuno può restare indifferente a tutto questo, è l’ennesima “perla” infilata dal filo della crudeltà umana. Non ci sono parole, per esprimere quello che si sente.

Ci ho pensato…forse è una malattia, una compulsione che nemmeno il più forte degli uomini riesce a controllare… probabilmente ci sono dei medici che studiano il fenomeno cercando di capire cosa accade nella mente di una persona. Ma non basta a giustificare il male fatto, non basta per non inorridire di fronte ad una tale crudeltà.

La cosa che mi fa più rabbia è che non c’è mai nessuno…NESSUNO, che aiuti chi subisce certe cose. Non parlo di associazioni, assistenti sociali… crocerossine…no, io parlo di parenti, amici…persone attorno a loro che pare non vedano mai un cazzo di niente.

Non avrei voluto scrivere di questo…non avrei voluto nemmeno che accadesse una cosa del genere, è il motivo per cui tengo quasi sempre spenta la tv, per impedire allo schifo del mondo di entrare, ogni giorno, andare avanti sembra sempre di più una causa persa, non ho davvero bisogno di altre motivazioni per mollare la presa. Oggi pomeriggio, mentre tornavo a casa dalla spesa, ho ascoltato una canzone…una canzone scritta forse sullo stesso impulso rivoltante che tutti noi stiamo assaporando pensando a questa storia. E poi ho pensato ad un’altra canzone, altrettanto bella, con un video altrettanto significativo…  a cui non potevo non pensare.

Piccoli sporchi segreti
Piccole sporche bugie
Dì le tue preghiere e pettinati i capelli
Salva la tua anima questa notte

Scivola fra i fedeli
Sopprimi i tuoi desideri
L’aberrazione colma la tua mente
Hai bisogno di un posto per nasconderti
Ed eccomi

Ti ricordi di me?
E del bambino che ero?
Ti ricordi di me?

Quando il tuo mondo stava crollando
Volevo essere lì
Il tuo Dio mi sta guardando!
Non sono Gesù,
Gesù non era qui!

Puoi confessarlo a tutti,
ma è solo merda per me
Il tuo Dio non mi sta guardando!
Non sono Gesù,
non perdonerò!

No, non lo farò!

Pensavo che fossi un brav’uomo.
Pensavo che parlassi con Dio.
Il tuo ippocratico messia e bambino insolente diventato diabolico

Ti ricordi di me?
Ti ricordi di me?
E del bambino che ero?
Ti ricordi di me?
Ti ricordi di me?
Quando il tuo stesso mondo si disfa,
lasciami essere l’unico a dire:
Non sono Gesù,
non puoi scappare!

Ha trovato un modo per vivere
Il tuo Dio mi sta guardando!
Non sono Gesù
Non perdonerò!

Non perdonerò
Non sarò ciò che volete che sia

Ti ricordi di me?
E del bambino che ero?
Non sono lo stesso che ero!
Oh, ti ricordi di me?

No!

Quando il tuo mondo stava crollando
Volevo essere lì
Il tuo Dio mi sta guardando!
Non sono Gesù,
Gesù non è qui!

Puoi confessarlo,
ma è solo merda per me!
Il tuo Dio non mi sta guardando!
Non sono Gesù,
Non sarò,
Non sono Gesù
non perdonerò!

Oh, non perdonerò
No, non perdonerò!

Per Frozen…il video dice tutto…perdete quattro minuti della vostra vita a guardarlo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...