Not Strong Enough

E’ difficile mettere per iscritto questo genere di sensazioni, perchè non le ho mai bene chiare nemmeno io, è come essere su una montagna russa e non sai mai quello che viene dopo.

Ogni persona che entra in contatto con te, scatena una reazione diversa, portandoti qualcosa di nuovo… la cosa brutta è che non sempre e piacevole e non sai mai se arriverà qualcosa a sistemare l’umore o se te ne andrai a letto piangendo. E poi c’è l’apatia, che ti impedisce di fare tutte le cose che avevi programmato e ti ammazza lentamente, ho imparato che c’è una differenza cruciale fra il cazzeggiare e l’essere apatiche. L’apatia ti uccide, ti logora…e lo fa lentamente, aumentando il dolore caricandoti di sensi di colpa, per tutte le cose che vorresti fare, che dovresti fare e che invece non fai, perchè c’è questo mostro terrificante che non te lo permette.

E dai! Che cazzo! Reagisci!

Me lo ripeto in continuazione e me lo faccio ripetere in continuazione, ma non funziona, meno che mai oggi. Non avrei nemmeno dovuto postare, o almeno credo, però non ho mai avuto rimpianti per cose scritte qui sopra, quindi mi fido abbastanza di questo posto.  E’ che non capisco come una cosa del genere possa fare così male… ho vissuto di peggio. No frena… è il convolgimento…il coinvolgimento è molto diverso, è questo il problema e c’è anche un’altra cosa…c’è il divertimento, le risate sincere…fino alle lacrime  che mi faccio ogni volta che “sono” con loro.

Parte di me si muove, cerca di reagire e la sento… sento l’impulso di fare qualcosa, ma le scuse e le giustificazioni che mi ero creata per questi due giorni si stanno ritorcendo contro di me.

L’altro ieri sera una falena è entrata in camera mia e si è posata sul cuscino dietro la mia schiena, e anche quando l’ho spostato per prenderla, non si è mossa…si è lasciata prendere e portare fuori facilmente, è stata una cosa che mi ha subito calmata e fatta sentire meglio, mi piacciono le falene.

Perchè ho cambiato discorso? Ma non ho cambiato discorso… è quello che dicevo prima. Qualcosa arriva e cambia tutto, la ruota gira e se prima eri giù, adesso sei su.

Non so nemmeno io cosa volevo dire, a dire il vero… sapevo che non sarei stata in grado di scrivere qualcosa di decente, non ci riesco mai quando non sono “sola” ed è normale e giusto che sia così, perdere il filo delle sensazioni a volte – quando le emozioni fanno male – è la cosa migliore.  Puoi concentrarti su altro e evitare di farti del male.

Lascio una canzone che forse spreco,o forse no… di sicuro, sono certa che se mi informassi meglio su di lei, diventerebbe una di quelle che mi squarciano dentro e per adesso non è ancora il caso, magari mi faccio uccidere l’anima lunedì.

 

Tanto, se c’è una cosa certa è che non sono abbastanza forte… non lo sono mai stata e credo che non lo sarò mai.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...