Deliri di Bellezza – Scleri di chi proprio è negato.

Before I even start writing something, a little warning for my english friends, this will be an italian only post, since it’s a bit of a rambling/stream of thoughts, maybe I’ll translate it later.

Sono l’unica che proprio non riesce a fare le cose per bene? O sono semplicemente così sfigata che non riesco a tenere il ritmo col mio corpo?
Soprattutto in estate…in estate è tragico, non sai mai come devi sistemarti. Analizziamo di seguito i maggior problemi che ho riscontrato:

Iniziamo con calma e con ordine, dalla prima cosa che tutti, a destra a manca, in alto e in basso  ti raccomandano sempre: L’idratazione.

Idratare la pelle è fondamentale. Siamo d’accordo.
Ma in estate, con 40 gradi fuori, mettermi la crema sotto la doccia significa rifare una sudata assurda. Che senso ha idratarmi mentre mi disidrato? Cerchiamo l’equilibrio della forza? Non c’è mai. Perchè resto comunque umidiccia e per giunta con la patina fastidiosissima di crema su tutto il corpo che non si assorbe perchè la mia pelle si rifiuta di fare due cose contemporaneamente (assorbire la crema e buttare fuori il sudore)
Sono l’unica a cui capita? No davvero…se avete consigli, sparate pure, perchè lo trovo assurdo.

In seconda posizione – ovviamente l’epilazione.
Il mostro per eccellenza.
Con i migliaia di dubbi esistenziali e complessi che in automatico si affollano nel tuo cervello ogni volta che il pensiero va per forza lì.
Primo: Come mi depilo? La ceretta? Il rasoio? L’epilatore elettrico? Il rasoio elettrico? Il Laser? La luce pulsata? Come?
Il punto è questo – se siete come me, non ve ne andrà mai e dico MAI bene una. Sì perchè io sono ‘mediterranea’ ovvero i miei peli non solo hanno vita propria, ma sono decisi a viverla al pieno delle loro forze!
Non ho la doppia ricrescita, io ho la quinta ricrescita. Non fai in tempo a toglierne due, che ce ne sono già 5 lì in bella vista.
Ma solo vista, perchè sì, sono lì e li vedi e li senti al tatto ma non c’è arma che riesca a sfilarli. Nemmeno le pinzette.
Eh no…perchè sono troppo corti!
Poi ci sono i demoni delle gambe, i peli incarniti. Passi più tempo a togliere quelli che vivere la tua vita. E puntualmente ti riduci le gambe uno schifo fra segnacci e crosticine.
Ma che puoi farci? Mica puoi diventare la sorella di Pongo con le gambe a pois?
La ceretta non li toglie, l’epilatore non li toglie, il rasoio non li toglie. Per la ceretta devi aspettare che crescano un tot, l’epilatore te li fa incarnire, il rasoio non solo ti fa diventare schiava, ma te li fa crescere sotto pelle. Insomma. Non ce n’è una che vada bene.
Almeno a me… perchè poi ci sono quelle fortunate, che non hanno nessun tipo di problema o di complesso. Si passano il rasoio come se si accarezzassero, si fanno la ceretta e hanno il culo che a loro, dura pure due settimane precise e non devono più pensarci, hanno gli epilatori magici che riescono a tirare via tutto senza fare una sola macchia o punto nero.
Persino le zanzare! Responsabili quest’anno di almeno il 70 percento dello schifo che sono le mie gambe schifano questi esseri miracolati. Boh… e poi una non dovrebbe deprimersi?

E la cosa che più mi fa istericamente ridere è che poi dall’estetista è ovviamente colpa tua! Non sei una povera sfigata che le prova tutte senza riuscirci e che oramai ha più complessi dell’Heineken Jammin’ Festival, no! È colpa tua perchè….Non fai lo scrub! E non idrati la pelle!

Parliamone per qualche momento. Lo Scrub… questa magica parola che nella bocca delle estetiste sembra risolvere tutto. Hai mal di gola? Fatti uno scrub, hai le tonsille gonfie? Fai uno scrub!
No, scherzi a parte… che esfoliare sia veramente utile è sacrosanto. Ma è anche vero che Uno scrub professionale per essere utile…davvero utile, devi saperlo fare. Sì perchè io questa cosa l’ho vissuta sulla mia pelle, dopo almeno 7 guanti di crine, 4 bagnoschiumi con i granuli e uno scrub comprato da un estetista per la modica cifra di 15 euri che mi ha lasciata in uno stato di crisi isterica galoppante, ho capito dove sbagliavo e cosa veramente dovevo fare per sistemare la cosa. E l’ho capito solo la settimana scorsa, quindi è qualcosa di molto recente e per questo ne parlo – e spero che mi sistemi veramente la pelle, sennò sarà l’ennesima delusione.
Non sono – ovviamente – un esperta, ma presumo che in commercio ci siano migliaia di prodotti diversi per esfoliare la pelle.
Quelli che ho provato io sono: Bagnoschiumi coi granuli, guanto di crine, saponetta naturale con la spugna naturale, scrub 1 e scrub 2 (il più recente e quello che mi ha aperto il mondo, ma ne parleremo poi)
Inutile dire che i bagnoschiumi coi granuli, più che farti passare il prurito non fanno, possono essere piacevoli al tatto, gradevoli alla vista e profumare di buono…ma è tutto.
I guanti di crine e la saponetta con la spugna naturale teoricamente…e sottolineo teoricamente dovrebbero aiutarti ad esfoliare, ma chissà perchè, la mia pelle si è sempre fatta una grassa risata ogni volta che li passavo (tutte le volte che facevo la doccia) e non è mai cambiato niente.
Poi sono arribvati gli scrub. Per chi non ne avesse mai visto uno… gli scrub sono praticamente dei barattolini più o meno grandi, più o meno profumosi che contengono sale. Sì, sali dei mari più svariati – mar morto, mar dei caraibi, mar nero, mar ionio, oceano atlantico…nominane uno e stai sicura che c’è!
E oltre al sale c’è una sostanza liquida/oleosa che può contenere anche questa le cose più svariate come: le profumazioni, le alghe, la caffeina, fiori di non so che rara pianta…insomma…olio e sale.
Alla mia prima esperienza con uno scrub professionale, comprato come dicevo in un centro estetico in cui non mi erano state date istruzioni d’uso (sembra una puttanata, ma vi garantisco che non lo è) quando ho aperto il barattolino sotto la doccia ho infilato la mano dentro e prendendo sale e olio me lo sono spalmata addosso.
Tragedia delle tragedie! Non solo mi sono praticamente unta come una cotoletta, ma il sale non si appiccicava per niente addosso e non riuscivo a massaggiarlo! Più ci provavo più non riuscivo e più mi oleavo.
Dovete sapere che se c’è una cosa che odio è la senzazione di unto sulla pelle, può anche essere l’olio di mandorle del Principe d’Egitto in persona. Se mi unge: vade retro satanasso!
Ero incazzata, ero unta, avevo il sale sul piatto della doccia e ovviamente non riuscivo più a lavarmi col bagnoschiuma.
Morale della favola, ho chiuso quel barattolino, oramai poverino alla fine a furia di tentativi e l’ho buttato.
Fino a quando, la settimana scorsa appunto, non ne trovo uno in offerta in un negozio di cosmetici semi-professionali.
Mi lascio convincere ancora dalla curiosità e lo prendo, tornando a casa per provarlo poi il giorno dopo.
Quando apro, meraviglia delle meraviglie! Ci sono le istruzioni! Eh sì! E anche una palettina. Perchè sì, devi mescolare l’olio e il sale per fare una pappetta omogenea che vi assicuro si spalma perfettamente. E c’è anche un’altro dettaglino di pochissima importanza…lo scrub si fa sulla pelle asciutta. Asciutta!
Ti siedi nella doccia o nella vasca da bagno, mescoli il tutto fino a che il sale non ha assorbito l’olio e poi ti massaggi. Sgrat sgrat sgrat sgrat! E poi risciacqui continuando a massaggiare.
La mia pelle non è mai stata così liscia e morbida – nonostante i dannati peli! E sono riuscita anche a lavarmi tranquillamente dopo! È stato un miracolo per me!
E tutte queste cose perchè nessuno te le dice? Tutte a dire “fai lo scrub, fai lo scrub” ma spiegarti come, nessuno.

E fino a qui, abbiamo parlato solo del corpo e di epilazione, esfoliazione e idratazione.
Vogliamo addentrarci velocemente nella zona superiore del corpo? Tipo il viso?
Crema da giorno, crema da notte, tonico, latte detergente, salviettine struccanti, struccanti bifasici, roba per il contorno occhi, creme antirughe e chi più ne ha, più ne metta.
Ma qual’è veramente l’ordine giusto? A cosa serve uno e a cosa serve l’altro? Perchè non so voi…ma io ho scoperto qualche mese fa che il latte detergente in realtà NON deterge. Io lo avevo sempre messo  – strofinato – e risciacquato, illudendomi nella mia cieca fedeltà nella lingua italiana che “detergente” stesse per “detergere” – ovvero pulire. Ma no! In realtà è una parola usata alla cazzo – pare che si debba usare come crema, dopo lavato il viso. E non posso fare a meno di chiedermi il senso? A questo punto, chiamatelo solo “latte viso” o “crema viso” boh.
Va prima il tonico? O va prima la crema? Se uso il “latte detergente” devo usare comunque la crema? Quesiti che non avranno mai risposta e che molto spesso mi fanno sentire come se stessi mettendo solo un sacco di schifezze in faccia.
Quindi per tagliare la testa al toro, ho preso un sapone sapone, nel senso che è un detergente vero e una crema, una sola, per mattino e sera e Pace! Avrò le rughe? Beh si invecchia… che ci posso fare? Non sono l’unica…ad un certo punto della mia vita presumo che passerò ad una crema antirughe. Forse. Se non è complicata da usare.

Ma ovviamente una donna può essere donna senza il make up? NO! Figuriamoci e anche lì…onestamente non c’è Clio e tutorial che tengano. Più li guardo più mi sento confusa.
Va prima il fondotinta o il correttore? Prima la cipria o prima il fard?
Pensiamo solo a quanti strati di cose dobbiamo metterci in faccia per fare un trucco decente…diciamo per uscire la sera a cena.
E il correttore, il fondotinta, l’ombretto, la matita, l’eyeliner, il mascara, il fard, il rossetto, il lucidalabbra, il profumo!
E poi le unghie! E le cuticole, la base, il trasparente per fissare… c’è gente appassionata che si fa i disegnini…
Io a mala pena riesco a mettermi un colore. Se Dio vuole. Forse. Se non è troppo difficile e se sono in vena e la mano è ferma.

Insomma…la morale della storia è che è complicato!  E lo dico da ragazza di buona volontà che ci prova e ci prova costantemente!  E l’unico risultato è la consapevolezza che non sono e non sarò mai una ragazza perfetta, non avrò mai le gambe totalmente lisce, non avrò mai la pelle perfettamente idratata in tutte le sue zone, e non avrò mai un trucco perfetto.
E avevo bisogno di sfogarmi su questa cosa.

SE siete arrivati fino a qui e avete finto di leggere i miei scleri, commentate e fatemi sapere la vostra opinione, magari ci insegnamo cose a vicenda!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...