Happy bakery – L’allegra pasticceria

To make this post easier for me and for you, italian and english are going to be one after another 🙂
Per rendere questo post più facile per me e per voi, stavolta l’italiano e l’inglese saranno uno dietro l’altro 🙂
Cosa si fa in una giornata grigia di pioggia? Ovviamente una torta!
Ma iniziamo dall’inizio.
Da ieri mattina, sto seguendo una signora in un ufficio, che cerca di insegnarmi il suo lavoro in modo che io sia in grado di sostituirla per qualche tempo, nei pomeriggi però lei ha da fare con altro e quindi resto a casa.
Rientrata ad ora di pranzo, mia madre dice: “Nonna mi ha dato degli yoghurt in scadenza…potremmo farci una torta, con lo stampo a cuore di silicone dell’ikea.”
*.* Detto fatto, nel giro di 3 secondi, ho deciso di cimentarmi in questa avventura. Ora, per chi non legge il blog e per chi non mi conosce…faccio ancora una volta questa premessa, io sono abbastanza imbranata. Soprattutto quando si tratta di dolci, ci provo e ci riprovo perchè mi piace e mi diverto, ma non sono assolutamente un esperta né voglio diventarlo.
Diciamo – però – che siccome voglio essere in grado di fare i dolci da me, ci provo e ci riprovo fino a che non mi vengono bene.
Quindi: Una volta trovata la ricetta adatta, apro il frigo e cerco gli ingredienti, rendendomi conto che c’è subito un problema: la ricetta dice di usare UN solo barattolino di yoghurt, ma io da consumare ne ho ben OTTO.
Sicuramente non posso usarli tutti ma decido in ogni caso di usarne almeno due. Tanto è yoghurt bianco, non ha gusto, non dovrebbero esserci danni, no?

What do you do in a grey rainy day? A cake of course!!
But let’s start from the beginning.
Since yersterday morning, I’ve been following a lady in an office, who’s trying to teach me her job in order for me to be able to take her place for some time in the next months, but in the afternoon she has to take care of some other stuff, so I stay at home.
When I came back at lunch time, my mum said something like: “Grandma gave me some yoghurts which are going to expire soon…we could make a cake, with the heart-shaped silicon mould we got at Ikea”
*.* said and done, in three seconds, I had a plan for the afternoon, I decided to try out this ‘little adventure’. Now for whom that doesn’t know that…I have to say something… I am totally clumsy and goofy, especially in the kitchen, especially if we’re talking cakes. I try and try again because I like it and I have fun with that, but I am in no way an expert and I don’t even wanna become one.
Let’s hust say I want to be able to make cakes on my own, so I try and I try again until I can’t get them right.
So – I go looking for the perfect receipe, I open the fridge, find all the ingredients and I already notice I have a problem: receipe says to use just ONE yoghurt cup, but I have EIGHT.
I can’t surely use them all, but I decided to use two anyway, it’s plain white yoghurt, it has no particular taste, shouldn’t be a problem, right?

Yoghurt and eggs in the bowl -Yoghurt e uova nella ciotola

La ricetta è veramente semplice – dice di mischiare prima le uova con lo yoghurt (vedi foto sopra) poi di infilarci dentro tutti gli altri ingredienti (farina, zucchero, lievito, pizzico di sale e olio di semi o.O ) e girare, poi versare l’impasto e infornare. Cosa può mai andare male?

Receipe is really simple – it says to mix first eggs and yoghurt (see pictures upward) than you just pour inside all the other ingredients (flour, sugar, yeast, a bit of salt, seed oil o.O) and mix everything, than pour the mixture and put it the oven. What can possibly go wrong?

Ovviamente, essendo me impedita, ho seguito alla lettera la ricetta – olio compreso – e usando come diceva i barattoli di yoghurt come misurini, ho versato tutto nella ciotola. Sì, quello è l’olio a destra 😛

Obviously since I’m a totally dumb housegirl, I followed the receipe step by step – oil included – and using as it said the yoghurt cups as measurement, I poured everything in the bowl. Yep, that’s the oil in the right side of the picture 😛

E prima che me ne rendessi conto ero arrivata al dover amalgamare il tutto. Ho usato prima un cucchiaio, vedendo fino a dove potevo arrivare con quello senza fare grumi, poi mi sono arresa ed ho usato un frustino.
Spinta dalla golosità, ho leccato il cucchiaio che avevo usato prima di metterlo nel lavello – NO, non è quello che si vede in foto 😛 – e BLEAH! LIEVITO! Che.Schifo.

And before I even realized, I came at the mixing process of the baking. First I used a spoon, to see at which point I could keep using it to crash the lumps, but I had to surrender at the end and I used a whip.
Pushed by my sweet tooth, I licked the spoon I used, before putting it into the wash – NO, it’s not the one you see in the picture 😛 – and BLEAH! YEAST! Tastes.Awful.

Ed eccoci alla parte che più mi ha scatentato i dubbi esistenziali – lo stampo di silicone – mai usato uno in vita mia  e ovviamente le istruzioni non sono incluse.
“Che faccio? Lo infarino? Lo imburro? Si incollerà la torta?” poi mi sono ricordata qualcuno – non so chi, forse Sara e la sua mamma (*.*) parlare di questi stampi e dire “non c’è bisogno di imburrarli” e così mi sono detta – provo senza niente.
Da completa novellina – vi dico che non ho intenzione di usare uno stampo di metallo mai più in vita mia.
Questi sono fantastici, non solo non li devi imburrare o infarinare…ma staccare la torta per metterla sul piatto è la cosa più facile e divertente del mondo! Certo, magari stasera a cena la torta saprà di plastica…ma almeno non si è attaccata ed ha una forma carina ù.ù

And here we are to the part that caused me doubts in the whole process – the silicon mould – never used one f those and obviously istructions are not included.
“What do I do? Should I put flour in there? Butter? Will the mixture stick to it destroying all my work?” then I remembered someone – don’t know who, maybe Sara and her mum (*.*) talking about these moulds saying that “there’s no need to put butter” and so I said myself I’m gonna try without adding anything.
And from a newbie point of view – I tell you I have no intention to use a metal mould anymore.
Those are amazing! Not only you don’t have to put butter of flour in those…but pulling the cake out of them is the most easy and funny thing in the world! Sure, maybe tonight at dinner the cake will taste like plastic but at least it didn’t stick to the mould and has a nice shape ù.ù

Volevo fare una foto anche all’impasto nello stampo per far vedere tutti i passaggi come in quei blog fighi di cucina (che sono veramente una delle cose più fighe di internet – secondo me) ma mentre versavo, la cucina è stata invasa da mio fratello e mia sorella in cerca di un panino – e mi è passato di mente, così per compensare ho fatto la foto al lavaggio piatti 😛

I wanted to make a picture also the the mixture in the mould to show all the passages like those cool cooking blogs (which are one of the most coolest things on the internet – in my opinion) but while I poured, kitchen was invaded by my brother ad my sister looking for a sandwich – and I forgot, so to make up for that I took a picture of the dishwashing 😛

Ed eccola qui! sì, è un pò bruciacchiata credo, ma almeno dentro è bella gialla ❤

And here it is! Yes it’s a bit burned, but at least the inside is of a pretty yummy yellow ❤

Sì, lo so che sembra una torta al cioccolato, ma io ve lo avevo scritto che non sono un esperta!! La forma mi piace un sacco, anche se fa tanto “torta romantica” è divertente fare le forme con le torte *.*

Yes, I know it looks like a chocolate cake, but I told you that I was no expert!! I really like the shape, even if it’s really “romantic cake”  I think it’s funny to be able to make cakes in shapes *.*

È incredibile quanti problemi mi da lo zucchero a velo. Dico sul serio…è normale che sono completamente incapace di mettere lo zucchero sulle torte?
A parte che non avevo lo zucchero a velo e quindi ho dovuto tritarlo – senza riuscirci – ma poi sono veramente impedita!
Me ne cade sempre troppo e tutto da un lato e devo passare i quarti d’ora a sistemarlo o.OOvviamente per restare in tema di romanticherie (bleah XD ) ho scritto “Love” sulla torta con dei…ehm…boh o.O con dei cosi per le torte che sono commestibili, in teoria ma non sanno nè di zucchero nè di cioccolato, quindi…mmmhhhh boh! 😛

Lo so, non è il massimo…però almeno ci ho passato un pomeriggio e magari è più buona di quello che sembra! Ovviamente, se volete commentare a me fa piacere XD non ho soddisfazioni se non lo fate!
Alla prossima!

It’s unbelievevable how many troubles icing sugar gives me. I’m serious…is it normal that I’m totally unable to put icing sugar on cakes?
Putting aside the simple fact that I didn’t have it, and I had to crush normal white sugar – with no succeding in it, of course – I am really clumsy! It always falls too much and all on one side and I always have to spend at least 15 minutes to fix it o.O
Obviously to stick to the cheesy romantic theme (bleah! XD ) I wrote “Love” on the cake with some…ehm…dunnowhat o.O some cake stuff that are supposed to be edible but they don’t taste like sugar or chocolate, so… I really don’t know! ;P

Yes, I know it’s not high level bakery but at least it made me spend the afternoon, and maybe it tastes betten that hat it seems!
Obviously if you want to leave a comment, feel free to! I’d love to read about you and there’s no satisfatcion without feedbacks! XD

Until the next time!

 

Annunci

2 thoughts on “Happy bakery – L’allegra pasticceria

  1. L’importante è provare e riprovare fino a raggiungere il risultato voluto…ma anche la torta non fosse di ottima presentazione,che ti importa? La bontà sta sopra una spanna a tutto!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...